Warning: Use of undefined constant who_is_online_widget_register - assumed 'who_is_online_widget_register' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.corrieredelvolo.com/home/wp-content/plugins/who-is-online/who-is-online.php on line 167
VOLO SPERIMENTALE PER L’ELICOTTERO A PILOTAGGIO REMOTO SW-4 SOLO – CORRIERE DEL VOLO
  • facebook
FLYING ON

VOLO SPERIMENTALE PER L’ELICOTTERO A PILOTAGGIO REMOTO SW-4 SOLO

Con il primo volo dell’innovativo elicottero a controllo remoto SW-4 «Solo», il 15 dicembre 2016 presso l’Aeroporto di Taranto-Grottaglie, Leonardo Finmeccanica ha dato il via a una campagna sperimentale con l’obiettivo di verificare le caratteristiche di condotta del velivolo e validarne le procedure di volo, sia in condizioni normali che di emergenza.

L’amministratore delegato e direttore generale del Gruppo Leonardo-Finmeccanica Mauro Moretti comunica: «L’SW-4 ‘Solo’ è uno degli esempi dell’impegno industriale e di innovazione di Leonardo in un settore, quello dei sistemi a pilotaggio remoto, destinato ad essere uno dei teatri di maggiore competizione a livello globale, e fa parte di un portafoglio di soluzioni che rendono Leonardo l’unica azienda europea in grado di fornire un sistema ‘unmanned’ completo. Di fronte all’avanzamento della tecnologia, ne escono vincenti quei territori che sanno reinventarsi alle esigenze del mercato. E Grottaglie ne è un esempio».

L’attività di sperimentazione è nata nell’ambito di una collaborazione avviata nel 2015 tra Leonardo, Aeroporti di Puglia (AdP) e il Distretto tecnologico aerospaziale (DTA) per il «Grottaglie Test Bed», che si candida da oggi a diventare la soluzione italiana alla richiesta dell’industria nazionale ed europea per la sperimentazione di velivoli ‘unmanned’. La campagna di volo, svolta in collaborazione con l’Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC) ed il DTA, proseguirà durante l’inizio del 2017. Tra i suoi obiettivi anche la validazione di procedure e normative per l’impiego di velivoli senza pilota.

Il ‘Solo’, derivato dell’elicottero SW-4 prodotto nello stabilimento di Leonardo in Polonia e dotato di avanzati sistemi e sensori realizzati anch’essi dall’azienda in Italia e nel Regno Unito, è unico nel suo genere perché progettato per operare con o senza pilota a bordo. Appena tornato da una brillante campagna dimostrativa in UK, è una soluzione innovativa per attività quali monitoraggio idrogeologico e di infrastrutture critiche, attività antiincendio, ricerca e salvataggio, pattugliamento, attività di protezione civile.

Leonardo Finmeccanica è tra le prime dieci società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e la principale azienda industriale italiana. Operativa da gennaio 2016 come «one company» organizzata in divisioni di business (elicotteri, velivoli, aerostrutture, sistemi avionici e spaziali, elettronica per la difesa terrestre e navale, sistemi di difesa, sistemi per la sicurezza e le informazioni), compete sui più importanti mercati internazionali facendo leva sulle proprie aree di leadership tecnologica e di prodotto. Quotata alla Borsa di Milano (LDO), al 31 dicembre 2015 Finmeccanica ha registrato ricavi consolidati pari a 13 miliardi di euro e vanta una rilevante presenza industriale in Italia, Regno Unito e Usa.

A seguito del processo di divisionalizzazione del Gruppo, dal primo gennaio 2016 la divisione «Elicotteri» ha assorbito le attività di AgustaWestland; la divisione «Velivoli» ha assorbito parte delle attività di Alenia Aermacchi; la divisione «Aerostrutture» ha assorbito parte delle attività di Alenia Aermacchi; la divisione «Sistemi avionici e spaziali» ha assorbito parte delle attività di Selex ES; la divisione «Elettronica per la Difesa terrestre e navale» ha assorbito parte delle attività di Selex ES; la divisione «Sistemi per la sicurezza e le informazioni» ha assorbito parte delle attività di Selex ES; la divisione «Sistemi di difesa» ha assorbito le attività di OTO Melara e di WASS. 

Anche su Specchio Economico – Gennaio 2017

Previous «
Next »

Lascia un commento